• Home
  • /
  • RICETTE
  • /
  • Panzanella senza glutine con fiocchi di avena e i progetti per le vacanze

Panzanella senza glutine con fiocchi di avena e i progetti per le vacanze

Cari aficionados, come state?
Vi scrivo questo post mentre preparo la borsa per le vacanze… erano mesi che aspettavo questo momento!
In effetti per me è stata un’estate atipica, passata per la maggior parte a lavorare ad alcuni progetti in uscita il prossimo autunno (un ricettario vegan sull’avena e un manuale sulla gravidanza, allattamento e svezzamento vegan). Per queste vacanze ho in programma di…

  • dormire quando ho sonno, senza sveglia puntata alla mattina, concedendomi delle penniche qua e là, quando ne sento il bisogno. Sleep-therapy. Ce vò! Che poi magari mi sveglio lo stesso all’alba, ma voglio poter tornare il più possibile a seguire i miei ritmi naturali da bradipa;

096ebf92_original

  • leggere tutta la pigna di libri accumulati in questi mesi. Leggere è un lusso che mi piace concedermi spesso in questo tipo di vacanze dedicate al relax, anzi direi che è tra le mie attività preferite in assoluto durante la giornata, quando non sono impegnata a poltrire, fare lunghe camminate a piedi nudi nella sabbia, andare in esplorazione dei fondali marini insieme al mio amor! Quest’anno ho portato con me Stoner, di John Williams; la guida di Praga (a breve ho in programma un viaggetto!); Piccole sorprese sulla strada della felicità, di Monica Wood e La profezia della curandera, di Mamani.

13935103_1413160915364340_8107614266775364439_n

  • camminare il più possibile scalza. Quello che mi piace delle vacanze, soprattutto nei posti di mare, è la facilità con cui si può stare scalzi dalla mattina alla sera. Quest’anno abbiamo trovato una sistemazione che dà direttamente in spiaggia, senza strade da attraversare, basteranno pochi passi nella sabbia soffice per pucciare i piedi nell’acqua, e già sogno le nostre lunghe camminate al tramonto;

MG_8741-copia

  • fare spazio nella mente. La vacanza per me è un momento per ossigenare tutto, corpo e cervello, per fare spazio a nuove idee e progetti, per fermarmi un attimo, prendere un bel respiro, e chiedermi ‘cosa sto combinando?’, ‘è proprio lì che voglio andare?’.  Una cara amica proprio in questi giorni mi ha chiesto come si fa a mantenere la determinazione di raggiungere i propri scopi… me lo sono chiesta anche io, spesso! Credo che innanzitutto sia importante avere chiaro il perchè, ovvero la motivazione profonda per cui desideriamo qualcosa. Se questa motivazione è forte, consapevole, radicata, la determinazione per raggiungere lo scopo diventa proporzionale, almeno per quanto mi riguarda. Inoltre, per me è fondamentale condividere con qualcuno, crearsi una rete di sostegno, qualcuno che faccia il tifo per noi, ma allo stesso tempo sia capace di muovere critiche costruttive. Un amico insomma. Quando un sogno è condiviso diventa molto più grande, più potente. La nostra felicità sarà la felicità delle persone che ci stanno intorno, di coloro che credono in noi… sarà un’ondata di felicità al cubo. Questo è un insegnamento prezioso che mi ha trasmesso il buddismo, e che sento come assolutamente reale. Quando condividi qualcosa con qualcuno, è come se i sogni mettessero il turbo!

Ora, restando in tema vacanze, veniamo a una ricetta che più estiva non si può: la panzanella! Per me è il piatto che forse più di altri vuol dire ESTATE. In effetti ha costellato le mie vacanze, dall’infanzia in poi, fino ad arrivare allo scorso anno, quando ho eliminato il glutine… bene, se è vero che la necessità aguzza l’ingegno come dicono, mi è venuta una specie di illuminazione sulla via dei fornelli, e così ho pensato alla mia versione gluten free di panzanella, con i fiocchi di avena al posto del pane raffermo.

Cari aficionados, è una vera bomba!!! Oltretutto è una ricetta velocissima che non ha bisogno di cottura, proprio come piace a me in estate!

14067657_1425429720804126_3461460034525649032_n

INGREDIENTI

(per 2 persone voraci)

  • 200 g di fiocchi di avena piccoli, senza glutine
  • 120 g di pomodorini datterini
  • 1/2 cipolla rossa a dadini
  • 1 manciata di foglie di basilico fresco
  • 1/2 cetriolo a dadini
  • sale marino integrale, a piacere
  • pepe nero, a piacere
  • 5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 100 ml circa di acqua

Innanzitutto ho messo in ammollo qualche minuto la cipolla (già tagliata a dadini) e l’ho risciacquata, prima di utilizzarla. Questo breve procedimento dovrebbe smorzarne leggermente i toni, rendendola più digeribile. In una ciotola di medie dimensioni (la stessa dove ho servito la panzanella) ho versato tutti gli ingredienti, compresi i fiocchi, e ho iniziato a mescolare con le mani. Se vedete che i fiocchi assorbono più acqua, aggiungetene 1 cucchiaio per volta, senza esagerare, per evitare l’effetto ‘pastone’. La consistenza ideale a mio avviso si ha quando i fiocchi sono ancora consistenti, ma morbidi al tempo stesso. L’effetto è meraviglioso, perchè l’avena non solo sazia molto, ma è anche gustosa, è un piacere da masticare ed è buonissima.

L’ideale è lasciare a riposo la panzanella per 1 ora prima di servire, in modo che i fiocchi assorbano i liquidi al meglio.

Se provate questa versione non dimenticate di taggarmi, su instagram o FB, così saprò che l’avete provata :-)))

2 Comments

  • Sissa

    19 agosto 2016 at 14:34

    Belle le passeggiate sulla spiaggia al tramonto…………… non ricordo a quando risale l’ultima che ho fatto, mi potrebbe venire da piangere a farne una!! Goditi l’ossigenazione vacanziera e tutti ciò che porterà di bello e magico nel vostro quotidiano! …..Ma si può non aver mai mangiato la panzanella?!?! ^_^ non si puòòò! E, grazie degli spunti. Sempre.
    Un abbraccio :-*
    Sissa tua

    Rispondi
    • La BalenaVolante

      21 agosto 2016 at 17:31

      Sissa, devi rimediare subito! La panzanella è il piatto più estivo che esista, al pari delle bruschette con aglio, pomodoro e basilico, della pasta fredda e dell’anguria! Provala prima che finisca l’estate :-)))
      Grazie a te per lo spunto da cui è scaturita la riflessione <3 <3

      Rispondi

Lascia un commento