GRIGLIATA? Sì! DI TOFU!

E’ possibile imitare il sapore e la consistenza della carne con ingredienti vegetali?
Assolutamente sì! Sebastien Kardinal e Laura Veganpower hanno accettato la sfida, ispirandosi alla macelleria tradizionale e realizzando salsicce, tartare, arrosti e bistecche 100% vegan.

Quante volte vi siete sentiti dire “Non potrei mai rinunciare alla carne”?
Ebbene, oggigiorno i supermercati offrono un’ampia scelta di burger, polpette, affettati del tutto vegetali, che si propongono come sostituti della carne, nella forma, nella cottura e nell’apporto proteico.
Eppure non si tratta di una novità dei giorni nostri! Il seitan per esempio, considerato una ‘simil carne’, risale a oltre 2.000 anni fa.

Anche se è vero che ormai le alternative sono molte, è vero anche che non sempre si tratta di prodotti salutari; infatti trattasi pur sempre di prodotti industriali. Tuttavia, un consumo saltuario, può risolvere qualche pasto, quando proprio non si ha tempo, oppure può essere un modo per variare. In ogni caso, con l’autoproduzione possiamo scegliere ingredienti di qualità, ottenendo prodotti gustosi e più salutari rispetto a quanto solitamente si trova in commercio.

In questo ricettario, Sebastien Kardinal (kardinal.fr) e Laura (veganpower.fr) propongono ricette con ingredienti semplici, facili da reperire, che mediamente non richiedono lunghi tempi di preparazione, in un ricettario di quelli che ti invoglia a sperimentare, per stupire gli amici o fidanzat* onnivor*!

Ma veniamo alle sezioni del libro, con rispettive ricette:

‘SALUMERIA’:
– merguez (salsicce); patè; chorizo; prosciutto; salsicce alle erbe; rillettes; gendarmes

‘I CLASSICI FRANCESI’:
– filetto al pepe verde; fagottini; scaloppine alla senape; arrosto all’aglio; spiedini; involtini con le spugnole; tartara

‘I CLASSICI NEL MONDO’:
– spezzatino alle cipolle; yakitori; polpette; burger; sugo alla bolognese; cotolette viennesi; costine al barbecue; stufato irlandese; pepite dorate; kefta; tandoori

Ognuna di queste ricette è accompagnata da foto a colori. Personalmente mi è piaciuta molto l’idea di questo libro, che trovo unico nel suo genere, almeno in Italia! E’ un libro diverso dal solito, con un grande studio delle materie prime e dei sapori. Il quid in più è la scelta delle spezie e degli aromi utilizzati per ognuna di queste preparazioni, cercando di avvicinarsi quanto più possibile alla tradizione, ma ovviamente senza uccidere nessun Essere Vivente.

La mia ricetta preferita al momento è la tartare, preparata con il tempeh macinato. Si tratta di una ricetta senza glutine, in questo caso. Molte ricette tuttavia utilizzano tra gli ingredienti il preparato per seitan (glutine). Ve lo scrivo perché spesso mi chiedete se i libri di cui parlo sono adatti o meno a chi soffre di intolleranza al glutine 😉

L’autore: Sebastien Kardinal è il fondatore, insieme a Laura Veganpower, di VG-Zone.net, un sito francese dedicato alla cultura vegan. Sono autori di diversi ricettari e collaborano con riviste come Alternatives Vegetarienes (pubblicazione ufficiale dell’associazione vegetariana francese).

photo credits VG-Zone.net

La mia piccola bottega vegana, edito da EIFIS, è di 73 pagine a colori, e costa 15,00 euro.

Lascia un commento